Il Borgo Medievale del Corpo di Cava de' Tirreni

Via Abate Michele Morcaldi, 6, 84013 Cava de' Tirreni SA - Cava de' Tirreni
Nessun Voto

Orari di apertura CHIUSO 

  • Non disponibili

Altre informazioni

Sito web

Informazioni generali

Antica sede del "corpo" dei magistrati del territorio, che sovrasta dalla sua rocca il complesso della Badia, conserva notevoli avanzi delle mura di fortificazione del XIII sec. La costruzione del villaggio fu voluta da Sant' Alferio Pappacarbone, che già nel 1012 fece costruire alcune abitazioni e un ospizio per i poveri e per i pellegrini. Successivamente fu abitata dai contadini delle terre della Badia e dagli addetti dell' ospizio. Per volontà di San Pietro I, nipote di Sant'Alferio, si trasferirono anche abitanti della vallata, tra cui magistrati del territorio e funzionari dell'Abbazia. Il villaggio nel 1092 fu circondato da mura con tre porte ed otto torrioni di difesa, per salvaguardare gli abitanti dagli attacchi di pirati e di briganti. Il 5 settembre 1092 a Corpo giunse anche il papa Urbano II che consacrò l'Abbazia Benedettina. Le fortificazioni furono nel tempo demolite e ricostruite da Manfredi, re di Napoli e Sicilia, figlio di Federico II, che nel 1265, durante la guerra tra Svevi ed Angioni, vi si rifugiò. Da notare all'entrata del villaggio la Porta Maggiore con l’attiguo torrione cilindrico, dove è murato lo stemma coronato di Ferrante del 1496. Nel 1513, con la costituzione della nuova diocesi di Cava, voluta da Leone X, il Corpo di Cava fu escluso dalla giurisdizione abbaziale.

Cosa puoi vedere

Speakers

Mettiti in contatto

* Campi obbligatori

Guarda le altre categorie