Il Clistere

   - Via de Ruggiero Trotula, 23, 84121 Salerno SA - Salerno
0

Informazioni generali

Il clistere è una procedura con la quale un apposito strumento s'introduce attraverso l'ano dell’intestino retto del liquido medicamentoso a scopo evacuativo purificativo o lavativo. L'origine dell'invenzione dell'apparecchio, una siringa di stagno detta anche 'serviziale', è discussa. Alcuni studiosi l'attribuiscono al famoso chirurgo arabo Albucasis, vissuto a Cordova nel X secolo; altri al medico vercellese Marco Gattinara, professore di medicina a Pavia Del XV secolo. Prima dell'invenzione della siringa era in uso “la borsa per clisteri” una specie di vescica legata a una cannula, strumento che richiama molto le nostre perette di gomma. La pratica del clistere era frequente nell'antichità. Lo storico greco Erodoto scrive che gli egizi lo usavano una volta al mese a scopo di pulizia. Ippocrate in due suoi libri: Sulla dieta salubre e Delle malattie lo raccomanda per espellere gli umori nocivi. Allo stesso modo è consigliato da Paolo d'Egina, medico bizantino vissuto ad Alessandria nell’ VIII secolo. Ma il vero abuso del clistere, la 'siringa', fu nel XVII secolo, specialmente in Francia. Bouvard, medico di Luigi XIII, racconta che al re ne furono eseguiti ben 212 in un solo anno. Da un diario della salute di Luigi XIV, tenuto da medici, ne sono annotati un numero elevatissimo. Si vuole ancora che M.me de Maintenon, la famosa amante del re Sole, si facesse applicare un clistere durante la rappresentazione di una commedia. Sembra ancora che le dame della reggia di Versailles si facessero clisterizzare

Audio guides (1)

Annalisa Lambiase 27/07/2018

Commenti (0)

Nessun commento inserito.